Bollettino di guerra

Ascotcamogli.it Bollettino di guerra Image

DESCRIZIONE

Siamo lieti di presentare il libro di Bollettino di guerra, scritto da Edlef Köppen. Scaricate il libro di Bollettino di guerra in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su ascotcamogli.it.
Pubblicato nel 1930, al termine della repubblica di Weimar e poco prima dell'avvento del nazismo, "Bollettino di guerra" è un romanzo di forte impatto. Con l'immediatezza della testimonianza diretta, ma nello stile impartecipe della Nuova Oggettività, mostra come nessun altro gli orrori della Prima guerra mondiale. Il giovane studente Adolf Reisiger, partito volontario per il fronte francese come artigliere, impara a conoscere la carneficina che avviene sul fronte, dal fuoco in trincea agli attacchi col gas, dai bombardamenti aerei agli assalti dei carri armati. Il giovane lotta con tutto il suo ardore contro la forza devastante di una guerra disumana, "moderna". Gettato letteralmente in un bagno di sangue scopre che eroismo, abnegazione, trionfi sono parole vuote, dietro le quali resta solo il cieco, brutale, insensato obbligo di "obbedire all'ordine di uccidere". Proibito dai nazisti, dimenticato per decenni in Germania e inedito in Italia, questo romanzo, giudicato dai critici contemporanei il migliore sull'esperienza della Grande guerra, regge senza timore il confronto con altri assai più noti, come "Niente di nuovo sul fronte occidentale" di Erich Maria Remarque. Nato nel 1893 Köppen partì per il fronte francese nel 1914. Più volte ferito e promosso sul campo, al termine della guerra fu rinchiuso in un ospedale psichiatrico. Congedato nel 1918, divenne redattore e traduttore lavorando per la prima radio di Berlino. Licenziato con l'avvento del nazismo, morì nel 1939.
INFORMAZIONE
NOME DEL FILE Bollettino di guerra.pdf
DATA 2008
AUTORE Edlef Köppen
Bollettino di guerra, giorno #1 | amlo

"È un bollettino di guerra, e non si salva nessuno - commenta Elena Donazzan, assessore regionale al lavoro -. Questo virus non arreca solo danni al corpo, ma anche alla vita quotidiana di un'intera Nazione, senza distinzioni tra giovani e meno giovani, donne ed uomini, è peggiore della crisi sanitaria".

Bollettini di Giugno - Marina Militare

Bollettino di Guerra aveva sospeso la documentazione perché pensavamo non fosse più necessario giacché altri siti hanno cominciato a produrre un osservatorio assai più preciso e con analisi dettagliate. Ci vediamo però costrette a ricominciare perché uno dei motivi per cui avevamo iniziato era quello di indicare dati sulla violenza di genere quando la destra estrema raccontava bugie ...

LIBRI CORRELATI